Step-Med

Il modulo STEP-MED si applica a prevalentemente a due generi di contesto operativo: nel primo caso, due o più specialisti hanno la possibilità di consultarsi a distanza per mezzo di un sistema di telerefertazione che, attraverso una efficiente condivisione on-line dei più vari materiali diagnostici, già organizzati  e categorizzati nell’ottica della discussione accademico-professionale, può comportare un maggior numero di “letture” dei casi clinici, a favor di paziente e/o della ricerca stessa, ; una modalità questa, che può mettere in relazione medico con medico, medico con specialista, medico con centro di ricerca, medico farmacista con medico specialista, etc…

La seconda casistica vede configurarsi all’interno di comunità per l’indagine medica una nuova modalità partecipata di valutazione del singolo evento, in particolare di quelli che presentano anomalie diagnostiche: la piattaforma consente l’implementazione di un flusso informativo programmato e strutturato a step, grazie al quale organizzare la raccolta di materiali, la trasmissione degli stessi a figure di elevata specializzazione, la condivisione di scelte terapeutiche e dei relativi esiti, sino alla creazione di un vero e proprio archivio di eventi  in costante crescita ed arricchimento: è questo che nel tempo andrà a costituire il vero e proprio patrimonio dell’intera community, nella forma di una wikireferences collection.

Il componente STEP-MED si basa sul flusso  ANALISI - DIAGNOSI - TERAPIA - RISULTATI, e in sintesi :

ANALISI – corrisponde all’inserimento di un nuovo caso nel sistema; il caso è strutturato come un thread dei più semplici forum: ha un titolo, un breve abstract, una categoria o specializzazione di appartenenza, ma ciò che attribuisce il maggior valore è senza dubbio la possibilità di allegare formati .doc, .pdf,  immagini, video, audio e tutti i formati specifici degli studi di analisi medica secondo il protocollo di scambio DICOM/3. Quindi, una volta pubblicato un nuovo caso, si passa alla fase successiva.

DIAGNOSI – lo specialista utente riceve un alert sulla pubblicazione di un nuovo caso nel sistema; verificati i materiali a disposizione, è possibile chiedere una integrazione nell’indagine prima di ogni altra azione.  Alla fine di questa fase, viene proposta dall’utente una diagnosi, con la possibilità di riferirsi attraverso link diretto ad altri casi presenti nel sistema.

TERAPIA – lo specialista può proporre anche un’eventuale terapia o azione diretta, che il proprietario del caso potrà a sua discrezione decidere o meno di sperimentare, dandone segnalazione al collega collaborante.

RISULTATI E FLUSSI – ad esito finale della terapia/azione, il proprietario del caso pubblicherà i risultati integrandoli con nuove analisi post intervento o procedura. Nel caso in cui un flusso non venisse completato, è possibile ripetere una delle fasi precedenti.

L’organizzazione dei casi clinici si presta perfettamente ad una struttura ipertestuale raggruppabile in 2 viste differenti:

- inserite dal richiedente: la lista dei sintomi e quella del materiale multimediale allegato sono due rami del caso clinico, che al loro interno possono ospitare da 1 a n elementi

- inserite dai supporters: sono commenti, interventi e materiale allegato (come da nota precedente) inseriti da esperti, principalmente primari di cliniche, i quali mettono a disposizione la propria professionalità ed esperienza indicando soluzioni e fornendo pareri sul caso clinico sollevato, oltre al collegamento a casi simili già risolti se ne esistono

PRINCIPALI CATEGORIE:

Caso Presentato: la prima fase viene creata all’interno di un gruppo di discussione da parte di un singolo medico utente del sistema. Il caso viene presentato nel modo più esaustivo possibile, tramite una descrizione accurata, immagini allegate, oltre ai formati digitali disponibili di radiografie ed altra  documentazione d’indagine già prodotta.

Caso Aperto: una volta presentato, il caso clinico viene sottoposto all’intervento di uno o più esperti, e magari integrato con interventi di specialisti che non necessariamente fanno parte dell’équipe di indagine.  È questo il corpo centrale del caso clinico, quello generalmente più ricco quando le patologie sono nuove o difficili da identificare; più scarno quando le patologie hanno un’evidente coincidenza con casi clinici già risolti. Il caso clinico non risulterà chiuso sino a quando una diagnosi definitiva e una documentata terapia non saranno pubblicate dal richiedente, il quale sposterà il caso nella categoria Caso Risolto.

Caso Risolto: è l’obiettivo finale del medico indagante. STEP-MED  ne agevola il raggiungimento fornendo la piattaforma ideale. Spesso accadrà però che un caso clinico non possa essere risolto, permanendo dunque nella categoria Caso Aperto. Tutti i casi risolti escono dal ciclo e, in base alla scelte del committente, possono passare nell’area Casi Didattici o venire archiviati come casi di riferimento utili per le successive indagini.

CREAZIONE DI UN CASO CLINICO:

dal cruscotto principale sarà possibile accedere al modulo di creazione semplicemente cliccando sulla voce “Nuovo Caso Clinico”. Si aprirà un’interfaccia che permette di compilare il primo step del caso clinico, la fase “Caso Presentato”. Nel dettaglio osserviamo:

  • inserimento di titolo e descrizione. Queste due informazioni preliminari costituiscono l’intestazione del caso clinico. C’è anche la data di creazione, che viene impostata in automatico dal sistema e serve a mantenere coerenza storica con altri casi clinici
  • la scelta del settore medico di appartenenza viene esplicitata in una combobox (eventualmente più d’una a cascata) ed è sufficiente cliccare su “crea nuovo settore” per inserire un settore non ancora mappato. Quest’informazione è fondamentale come criterio di ricerca quando il medico richiedente deve poter cercare solo determinati casi clinici e/o chiedere pareri specializzati dagli esperti di un particolare settore medico. Esiste una correlazione stretta tra settori medicali degli esperti e settori dei casi clinici che rende possibile questo tipo di ricerca
  • l’integrazione di immagini e video è di fondamentale importanza per le diagnosi dei casi, portando a conoscenza dei colleghi della community il maggior numero di informazioni possibili
  • l’integrazione di documenti in formato elettronico come Word, PDF ed altri utilizzati in campo medico; STEP-MED utilizzerà per i formati proprietari dei laboratori analisi lo standard DICOM/3 come formato di passaggio
  • alert via e-mail o SMS:  sono gli avvisi automatici che il sistema propone ai partecipanti delle communities. STEP-MED prevede che l’azione di messaggistica massiva sia immediata, perché immediati può essere la necessità d’interazione del richiedente
  • visualizzazione del caso clinico: l’utente può visualizzare qualunque caso clinico della propria specializzazione, allegati, interventi e soluzioni del caso. L’interfaccia web 2.0 permette la lettura dei blocchi informativi separati in schede (le tre fasi del caso clinico) e sotto schede (i diversi interventi che si innestano nelle tre fasi). Le tre schede possono essere “sintetizzate” mediante un folding che rende visibile solo le caratteristiche principali; le sotto-schede degli interventi seguono un meccanismo simile, che ne permette una “compressione” sui dati principali
  • modifica di un intervento: se nella discussione del caso è presente un esame clinico che il proprietario del caso ritiene non rilevante lo può rimuovere, oppure segnalarlo all’amministratore come inadeguato
  • link ad un altro caso clinico: fondamentale come supporto al medico indagante il collegamento fornisce anche la possibilità di ottenere dal sistema una rete di documenti collegati, che facciano riferimento ad un insieme di casi (relativi ad una classe di patologie) e si configura come una sorta di “estensione” del caso stesso
  • funzione di comparazione di casi clinici (“doppia proiezione”):  rientra in un modulo dedicato, che possiede un’interfaccia avanzata in cui possono essere messi a confronto e discussi 2 casi, 2 immagini al microscopio o altri materiali multimediali